blog 

Vickers R100

Costruito nel 1929 durante "l'età dell'oro" dei dirigibili, l'R100 (costruito dalla Vickers) è stato utilizzato per il servizio passeggeri tra il Regno Unito e altre località del Commonwealth come Canada, Egitto ed India.


Aveva un'intelaiatura in alluminio rivestita di tessuto con sei motori Rolls-Royce Condor da 660 cv, al suo interno conteneva idrogeno e, come tutti i dirigibili dell'epoca, era piuttosto lussuoso, possedeva 32 cabine nelle quali potevano essere trasportati 100 passeggeri.


L'R100 concluse la sua carriera come piattaforma di test e ricerca dopo che fu ritirato dal servizio nel 1930 a causa del disastro che colpì il suo gemello R101. La serie "Trail Blazer" venne commercializzata dalla britannica Frog dal 1964, si trattava di una serie di undici modelli di soggetti diventati famosi per imprese aviatorie. Nel 1965 la ditta del Kent mise in vendita il modello dell'R100 in scala 1/500 per ridurre le considerevoli dimensioni del dirigibile rendendole modellisticamente accettabili, è curioso sapere che durante il periodo di progettazione del kit la Frog chiese a Sir Barnes Wallis (il progettista del vero R100, del Vickers Wellington e della famosa bomba "Bonncing Bomb" usata dai Dambuster contro le dighe tedesche) da fungere come consulente.


Aperta la scatola, al suo interno troviamo le solite discrete stampate Frog, un po' durette ma facilmente lavorabili, ci sono le due valve per assemblare l'involucro e gli impennaggi, i loro montanti, i motori, la gondola passeggeri, la torre d'ormeggio (quella posta a Montreal e che rappresenta praticamente la maggior parte dei pezzi con compongono il kit), una base colorata e un intelligente set di aste metalliche che consentono al modello del dirigibile di restare "fluttuante" a mezzaria agganciato all'albero di ormeggio. Semplice ma buono il foglio istruzioni, le decals rappresentano solo i numeri di matricola e i finestrini della cabina passeggeri, per la colorazione ci dobbiamo aiutare con delle illustrazioni poste sul fondo della scatola aventi una vista laterale e frontale dell'aeronave e della torre d'attracco, manca pero' qualsiasi riferimento coloristico.


Splendida e romantica l'illustrazione con il Vickers R100 che si accinge ad attraccare al pilone della città di Montreal, credo sia opera di Jo Kotula che si occupava anche delle boxart AirLines (marchio con il quale si vendevano i kit Frog negli USA), scatola rara ma non rarissima (nonostante sia stata venduta solo dal 1965 al 1970), riproposta dall'americana UPC nel 1966, e, nel 2002, dalla russa Maquette (leggermente modificata).